Home Quem somos Legislação Estatuto Mensagem do Presidente Contato

São Paulo, 18 Abril 2019 - 22:33 PATRONATO ENAS BRASIL    Roma, 19 Aprile 2019 - 01:33
Aposentadoria/Pensioni
- INPS
- INSS
- Acordo Internacional
Cidadania Italiana
- Orientação
- Traduções
- Trentini/Sammarinesi
Destaques
Notícias
Links Úteis
Informações
- Brasil
- Itália
bra
PENSIONI, DA GENNAIO ASSEGNO SOCIALE SOLO A CHI RISIEDE DA 10 ANNI.
 
 
 
 

Dal primo gennaio, per avere diritto all`assegno sociale occorre aver soggiornato legalmente e in via continuativa in Italia per almeno dieci anni: con l`ingresso del nuovo anno entra infatti in vigore la norma introdotta dalla `manovrà di questa estate, secondo la quale diventa necessario l`ulteriore requisito costituito dal soggiorno legale, in via continuativa, per almeno 10 anni nel territorio nazionale per avere diritto alla prestazione assistenziale.


La nuova normativa interessa sia i cittadini italiani sia gli stranieri equiparati, e conferma i precedenti requisiti richiesti, vale a dire la residenza effettiva, stabile e continuativa, il requisito economico, la cittadinanza o il possesso dell`idoneo titolo di soggiorno.


In una circolare inviata alle strutture periferiche dall`Inps si ricorda, infatti, che hanno diritto all`assegno sociale i cittadini italiani ed equiparati (extracomunitari titolari di permesso di soggiorno, cittadini comunitari iscritti all` anagrafe del Comune di residenza, rifugiati politici o sotto protezione sussidiaria) che abbiano compiuto il sessantacinquesimo anno di età, risiedano effettivamente e abitualmente in Italia e possiedano redditi sotto i minimi previsti dalla legge.

 L`Inps ricorda che l`accertamento della residenza decennale rappresenta un elemento costitutivo del diritto alla prestazione assistenziale ma, anche, «per il mantenimento dello stesso».

Fonte:
La Provincia