Home Quem somos Legislação Estatuto Mensagem do Presidente Contato

São Paulo, 16 Dezembro 2018 - 20:14 PATRONATO ENAS BRASIL    Roma, 16 Dicembre 2018 - 23:14
Aposentadoria/Pensioni
- INPS
- INSS
- Acordo Internacional
Cidadania Italiana
- Orientação
- Traduções
- Trentini/Sammarinesi
Destaques
Notícias
Links Úteis
Informações
- Brasil
- Itália
bra
ISTAT: LA POPOLAZIONE STRANIERA RESIDENTE IN ITALIA
 
 
 
 

Ogni anno l`Istituto nazionale di statistica raccoglie i dati relativi alla popolazione straniera residente in Italia. Nella presente nota vengono esposti i principali risultati dell’indagine relativa all’anno 2009 risultanti dalle registrazioni nelle anagrafi dei circa 8.100 comuni.

Tutte le tavole e i grafici in formato Excel sono disponibili sul web Istat all’indirizzo http://www.istat.it. I dati relativi ai bilanci demografici comunali della popolazione straniera residente nel 2009 sono invece disponibili all’indirizzo web http://demo.istat.it.

Principali risultati

I cittadini stranieri residenti in Italia al 1° gennaio 2010 sono 4.235.059 pari al 7,0% del totale dei residenti, mentre al 1° gennaio 2009 essi rappresentavano il 6,5%. Nel corso dell’anno 2009 il numero di stranieri è aumentato di 343.764 unità (+8,8%), un incremento ancora molto elevato, sebbene inferiore a quello dei due anni precedenti (494 mila nel 2007 e 459 mila nel 2008, rispettivamente +16,8% e +13,4%), principalmente per effetto della diminuzione degli ingressi dalla Romania.

I minori sono 932.675, il 22,0% del totale degli stranieri residenti; circa 573 mila sono nati in Italia, mentre la restante parte è giunta nel nostro paese per ricongiungimento familiare. I minori nati in Italia rappresentano la “seconda generazione”, stranieri in quanto figli di genitori stranieri, ma non immigrati.

Circa la metà dei residenti stranieri (2 milioni 86 mila individui, pari al 49,3% del totale) proviene dai paesi dell’Est europeo: in particolare, circa un quarto proviene dai Paesi Ue di nuova adesione (1 milione 71 mila, escludendo Cipro e Malta, fra cui 888 mila dalla sola Romania); un altro quarto (1 milione 15 mila) è rappresentato dai cittadini dei paesi est-europei non appartenenti all’Ue.

I cittadini dei paesi est-europei (+181 mila nel corso del 2009, +9,5%) contribuiscono per circa la metà anche all’incremento degli stranieri residenti: quelli dei paesi Ue di nuova adesione sono cresciuti complessivamente di circa 105 mila unità (+10,9%), mentre quelli dei paesi dell’Est europeo non facenti parte dell’Unione sono aumentati di 76 mila unità (+8,1%). I cittadini dei paesi asiatici sono complessivamente cresciuti di 71 mila unità, con un incremento relativo del 11,6%. Nel corso dell’ultimo anno i paesi che hanno mostrato l’incremento più rapido appartengono all’Europa dell’est e al subcontinente indiano: tra i principali, nell’ordine, +18,1% la Moldova, +17,1% il Pakistan, +15,3% l’India e +13,1% l’Ucraina.

 

per fare il download del testo completo clicca qui

 

Fonte:
ISTAT