Home Quem somos Legislação Estatuto Mensagem do Presidente Contato

São Paulo, 16 Dezembro 2018 - 20:12 PATRONATO ENAS BRASIL    Roma, 16 Dicembre 2018 - 23:12
Aposentadoria/Pensioni
- INPS
- INSS
- Acordo Internacional
Cidadania Italiana
- Orientação
- Traduções
- Trentini/Sammarinesi
Destaques
Notícias
Links Úteis
Informações
- Brasil
- Itália
bra
DECADUTO IL DL 10/2007: I CONSOLATI RIPRENDONO A LEGALIZZARE I DOCUMENTI PER LA CITTADINANZA
 
 
 
 
AVISO IMPORTANTE
LEGALIZAÇÃO PARA FINS DE CIDADANIA



Informa-se que ao ser convertido em Lei, do decreto lei n. 10 de 15 de fevereiro 2007 foi focalizada a disposição relativa a abolição das permissões de estadia para os cidadãos extra-comunitários que pretendem permanecer na Itália por um período inferior a 90 dias. A referida disposição refere-se também às permissões de estadia para fins de cidadania.

Portanto, de acôrdo com as novas instruções ministerias, este Consulado Geral retoma a legalização dos documentos para o reconhecimento da cidadania na Itália, sem as restrições anteriormente aplicadas.


Consolato Generale d’Italia
San Paolo (Brasile)




AVVISO IMPORTANTE
LEGALIZZAZIONI AI FINI DI CITTADINANZA





Si informa che in sede di conversione in legge, dal decreto legge n. 10 del 15 febbraio 2007 è stata stralciata la disposizione relativa all’abolizione dei permessi di soggiorno per i cittadini extra-comunitari intenzionati a rimanere in Italia per un periodo inferiore ai 90 giorni. La disposizione stralciata si riferisce anche ai permessi di soggiorno per scopi di cittadinanza.


In seguito alle relative disposizioni, pertanto, questo Consolato Generale riprende la legalizzazione dei documenti per il riconoscimento della cittadinanza in Italia senza le restrizioni precedentemente applicate a seguito di apposite istruzioni ministeriali.




Marco Marsilli
Console Generale







BELO HORIZONTE - La norma del Decreto-Legge 10/2007 che, entrato in vigore il 15 febbraio scorso, stabiliva che potevano ottenere il permesso di soggiorno, necessario per l’iscrizione nei registri anagrafici dei discendenti di cittadini italiani, solamente gli stranieri muniti di visto di durata superiore ai tre mesi, non è stata convertita in legge. Un provvedimento, questo, che era stato oggetto nei giorni scorsi di interrogazioni e interpellanze da parte dei parlamentari eletti all’estero che in tali atti sottolineavano come a seguito del decreto le Questure italiane avevano sospeso il rilascio dei permessi di soggiorno di breve durata e come, allo stesso tempo, i Consolati avevano smesso di legalizzare i documenti da presentare ai comuni per il rilascio della cittadinanza.

Decaduto il decreto, i Consolati posso tornare a legalizzare. È quanto comunica oggi il Console di Belo Horizonte, Bryan Bolasco, che scrive "a partire dalla data odierna, 16 maggio, riprende la legalizzazione dei documenti per il riconoscimento della cittadinanza in Italia per gli stranieri che si recano in Italia per turismo

Fonte:
Lombardi nel Mondo
AISE