Home Quem somos Legislação Estatuto Mensagem do Presidente Contato

São Paulo, 11 Dezembro 2018 - 02:52 PATRONATO ENAS BRASIL    Roma, 11 Dicembre 2018 - 05:52
Aposentadoria/Pensioni
- INPS
- INSS
- Acordo Internacional
Cidadania Italiana
- Orientação
- Traduções
- Trentini/Sammarinesi
Destaques
Notícias
Links Úteis
Informações
- Brasil
- Itália
PREVIDENZA: DONNE IN PENSIONE A 65 ANNI, MA DAL 2022
 
 
 
 

Le lavoratrici del settore privato potranno andare in pensione a 65 anni dal 2022. Il governo ha anticipato, infatti, l`incremento graduale dell`età che porterà le donne a lasciare il lavoro sempre più tardi fino a raggiungere nel 2026 la piena parità con gli uomini.

Mentre le impiegate del settore pubblico dovranno andare in pensione a 65 anni già dal 2012, in base alle regole sull`adeguamento alle aspettative di vita e al meccanismo delle finestre mobili, quelle del settore privato raggiungeranno lo stesso traguardo nel giro di dieci anni. Secondo le prime stime saranno circa 334 mila le dipendenti private "bloccate". In questo modo nel 2013 l`età per andare in pensione aumenterà in relazione all`andamento demografico e sarà il ministero dell`Economia a fissare l`incremento per un massimo di tre mesi ogni tre anni. Ci sarà quindi uno scarto temporale tra la maturazione dei requisiti per l`accesso alla pensione e la possibilità effettiva di andarci. Per i lavoratori dipendenti questo momento slitta di dodici mesi, per gli autonomi di diciotto.

Con tutti questi fattori l`età effettiva di pensionamento  sarà di 65 anni e sei mesi nel 2022 e poi a 66 anni nel 2023, per arrivare nel 2026 a 67 anni e sette mesi, equiparandosi così ai colleghi uomini.

 

Fonte:
Intrage