Home Quem somos Legislação Estatuto Mensagem do Presidente Contato

São Paulo, 15 Dezembro 2018 - 00:30 PATRONATO ENAS BRASIL    Roma, 15 Dicembre 2018 - 03:30
Aposentadoria/Pensioni
- INPS
- INSS
- Acordo Internacional
Cidadania Italiana
- Orientação
- Traduções
- Trentini/Sammarinesi
Destaques
Notícias
Links Úteis
Informações
- Brasil
- Itália
ARRIVA IL CONTO CORRENTE A ZERO SPESE PER 850 MILA PENSIONATI
 
 
 
 

MILANO - Un conto corrente a zero spese e senza bollo, con prelievi bancomat illimitati. E ancora, nessun tetto ai pagamenti con carta di debito. Arriva il conto di base per le fasce socialmente svantaggiate, provvedimento previsto dal decreto Salva-Italia e presentato oggi dopo la definizione della convenzione tra Abi, Tesoro, Bankitalia, Poste e associazioni dei prestatori dei servizi di pagamento.

INCLUSIONE FINANZIARIA - Il servizio sarà gratuito per tutte le famiglie che hanno un Isee inferiore ai 7.500 euro (l’Isee, spiega il sito dell`Inps, è l’indicatore della situazione economica equivalente, il cui attestato consente ai cittadini di accedere, a condizioni agevolate, alle prestazioni sociali o ai servizi di pubblica utilità) e prevede un plafond di operazioni gratuite da effettuare entro l`anno. Il conto di base, che prevede anche una variante per i pensionati fino a 1.500 euro mensili, vuole essere, secondo il presidente dell`Abi Giuseppe Mussari, uno «strumento di inclusione finanziaria e di lotta al contante».

INCLUSIONE FINANZIARIA - Speriamo - ha aggiunto Mussari - che il conto di base aumenti il numero dei clienti bancari». D`accordo anche il direttore generale della Banca d`Italia Fabrizio Saccomanni: «L`obiettivo di questa iniziativa è anche l`inclusione finanziaria», cioè far aprire il conto corrente a chi non ce l`ha. La necessità di predisporre conti correnti bancari con spese limitate o nulle nasce dalle decisioni del governo in tema di lotta all`evasione fiscale che prevede l`eliminazione del contante per le transazioni sopra i mille euro. Questo rende indispensabile l`apertura di un conto corrente bancario anche da parte di cittadini che per fasce di reddito, abitudini e capacità di spesa lo avevano finora evitato.

DUE TIPI DI CONTO - Due le tipologie previste dalla convenzione appena firmata: il tipo A che prevede prelievi bancomat illimitati presso l`istituto dove si è aperto il conto, operazioni illimitate attraverso carte di debito, 6 prelievi allo sportello, 12 prelievi bancomat gratuiti presso altri istituti, 12 pagamenti ricorrenti tramite bonifico con addebito in conto. Il conto di tipo B, per i pensionati fino a 1.500 euro, prevede tra l`altro 12 prelievi gratuiti di contante allo sportello, prelievi illimitati presso gli sportelli automatici (atm) dell`istituto dove si è aperto il conto e operazioni illimitate di pagamento attraverso carta di debito. Il conto di base, secondo le stime rese note nel corso della presentazione, può essere uno strumento utilizzabile da una platea di 850mila pensionati senza conto corrente e conto postale.

 

Fonte:
Corriere della Sera