Home Quem somos Legislação Estatuto Mensagem do Presidente Contato

São Paulo, 19 Dezembro 2018 - 05:56 PATRONATO ENAS BRASIL    Roma, 19 Dicembre 2018 - 08:56
Aposentadoria/Pensioni
- INPS
- INSS
- Acordo Internacional
Cidadania Italiana
- Orientação
- Traduções
- Trentini/Sammarinesi
Destaques
Notícias
Links Úteis
Informações
- Brasil
- Itália
CENSIMENTO: SIAMO 59, 5 MILIONI, STRANIERI TRIPLICATI IN 10 ANNI
 
 
 
 

(AGI) - Roma, 27 apr. - La popolazione residente in Italia e` pari a 59.464.644 individui, dei quali 28.750.942 di sesso maschile e 30.713.702 femminile. Sono i primi risultati del 15esimo censimento generale della popolazione italiana svolto dall`Istat, che ha diffuso le cifre in una conferenza stampa nonostante una protesta dei precari dell`istituto davanti alla sede.

Il rapporto sottolinea come la popolazione residente in Italia sia passata dai circa 56 milioni 996mila persone nel 2001, a quasi 59milioni 465mila persone nel 2011. Tuttavia, tale aumento e` dovuto alla forte crescita degli stranieri residenti nel Paese, il cui numero e` triplicato rispetto al 2001 a fronte di una inequivocabile staticita` demografica della popolazione di cittadinanza italiana (aumentata di sole 34mila unita` rispetto al 2001). Nel corso del censimento e` emerso che 63,4 persone su 1000 sono stranieri.

Due stranieri su tre dei circa 3 milioni e 770mila che vivono in Italia risiedono nell`Italia settentrionale, e in particolare nel nord-ovest dove oggi si concentra il 36% degli stranieri. Anche l`incidenza relativa della popolazione straniera su quella complessiva e` assai piu` elevata nel Nord-Ovest (85,9 per mille abitanti) e nel Nord-Est (93 per mille) rispetto al Mezzogiorno (24,3 per mille) e le Isole (21,2 per mille).

Nondimeno nel corso del decennio e` cresciuto del 192% anche il numero di stranieri abitualmente dimoranti nell`Italia meridionale.
  Inoltre in dieci anni in Italia - segnala l`Istat - c`e` stato "un aumento vertiginoso" del numero delle famiglie che dichiarano di abitare in baracche, roulotte, tende o abitazioni simili: nel 2011 sono 71.101, a fronte delle 23.336 del 2001. Roma e` il Comune piu` popoloso d`Italia con 2 milioni 612mila 68 residenti.

Pedesina, invece, risulta invece essere il Comune piu` piccolo del Paese con trenta anime, mentre quello piu` densamente popolato e` Portici (Napoli) e quello meno Briga Alta (Cuneo). Il censimento rivela inoltre che nei sei Comuni piu` grandi (Roma, Milano, Napoli, Torino, Palermo e Genova) negli ultimi decenni si e` assistito a un lento ma progressivo decremento di popolazione e i primi risultati sembrano confermare questa tendenza, ad eccezione di Torino e Roma che, rispetto al censimento del 2001, hanno una popolazione che e` cresciuta.

Fonte:
AGI