Home Quem somos Legislação Estatuto Mensagem do Presidente Contato

São Paulo, 14 Dezembro 2018 - 17:36 PATRONATO ENAS BRASIL    Roma, 14 Dicembre 2018 - 20:36
Aposentadoria/Pensioni
- INPS
- INSS
- Acordo Internacional
Cidadania Italiana
- Orientação
- Traduções
- Trentini/Sammarinesi
Destaques
Notícias
Links Úteis
Informações
- Brasil
- Itália
PENSIONI AI SUPERSTITI - RIDUZIONE DELL`ALIQUOTA PER MATRIMONIO A 70 ANNI
 
 
 
 

L`art. 18, comma 5 della citata leggeha stabilito che:

5. Con effetto sulle pensioni decorrenti dal 1° gennaio 2012 l`aliquota percentuale della pensione a favore dei superstiti di assicurato e pensionato nell`ambito del regime dell`assicurazione generale obbligatoria e delle forme esclusive o sostitutive di detto regime, nonche` della gestione separata di cui all`articolo 2, comma 26, della legge 8 agosto 1995, n. 335, e` ridotta, nei casi in cui il matrimonio con il dante causa sia stato contratto ad eta` del medesimo superiori a settanta anni e la differenza di eta` tra i coniugi sia superiore a venti anni, del 10 per cento in ragione di ogni anno di matrimonio con il dante causa mancante rispetto al numero di 10. Nei casi di frazione di anno la predetta riduzione percentuale e` proporzionalmente rideterminata. Le disposizioni di cui al presente comma non si applicano nei casi di presenza di figli di minore eta`, studenti, ovvero inabili. Resta fermo il regime di cumulabilita` disciplinato dall`articolo 1, comma 41, della predetta legge n. 335 del 1995.

Con Circolare n.84/12, l`Inps fornisce le istruzioni per l`applicazione dell`articolo 18, comma 5,  del decreto legge n.98 del 2011, convertito dalla legge n. 111 del 2011.

Le pensioni ai superstiti aventi decorrenza dal 1° gennaio 2012 sono soggette ad una riduzione dell`aliquota percentuale, rispetto alla disciplina generale, nei casi in cui il matrimonio con il dante causa sia stato contratto ad un`età del medesimo superiore a 70 anni, la differenza di età tra i coniugi sia superiore a 20 anni ed il matrimonio sia stato contratto per un periodo di tempo inferiore ai dieci anni. 

La riduzione opera nei casi in cui il matrimonio con il dante causa sia stato contratto ad età del medesimo superiore a 70 anni e la differenza di età tra i coniugi sia superiore a 20 anni.

Detta riduzione è del 10% in ragione di ogni anno di matrimonio con il dante causa mancante rispetto al numero 10. In caso di frazione di anno la riduzione percentuale è proporzionalmente rideterminata (v. allegato 3).

La norma prevede che la decurtazione della pensione ai superstiti non opera qualora vi siano figli minori, studenti o inabili.

Resta fermo il regime di cumulabilità disciplinato dall`articolo 1, comma 41 della legge n. 335 del 1995.

Per quanto concerne le  pensioni da liquidare in regime di totalizzazione e in regime di cumulodi periodi assicurativi,  allo stato attuale, dovranno essere liquidate in via provvisoria. Al riguardo si  fa riserva di comunicazioni.

Testo integrale della circolare:

Circolare INPS del 14 giugno 2012, n. 84 : Pensione ai superstiti. Art. 18, comma 5, del decreto legge 6 luglio 2011 , n. 98 convertito dalle legge 15 luglio 2011, n. 111 (G.U. 16 luglio 2011, n. 167).

 

Fonte:
Inail