Home Quem somos Legislação Estatuto Mensagem do Presidente Contato

São Paulo, 15 Dezembro 2018 - 00:31 PATRONATO ENAS BRASIL    Roma, 15 Dicembre 2018 - 03:31
Aposentadoria/Pensioni
- INPS
- INSS
- Acordo Internacional
Cidadania Italiana
- Orientação
- Traduções
- Trentini/Sammarinesi
Destaques
Notícias
Links Úteis
Informações
- Brasil
- Itália
ADDIO A NIEMEYER, MAESTRO DEL NOVECENTO
 
 
 
 
RIO DE JANEIRO - E` normale, per chi arriva a 105 anni di età, che alla fine si parli solo della sua longevità, meglio se in buona forma. Anche con Oscar Niemeyer, l`ultimo dei grandi architetti del Novecento, è stato così e con qualche ragione in più rispetto alla regola. Come personaggio famoso - storico, è il caso di dire - monumento lui stesso alla sua epoca, ma poi soprattutto perché è stato un professionista attivo nella vicenda quotidiana della sua città, Rio de Janeiro, e del suo Brasile, davvero fino alla fine. Non era infatti una leggenda, persino dopo aver superato il secolo di vita, l`arrivo di Niemeyer in studio tutte le mattine a Copacabana, puntualissimo. O le riunioni con gli amici fino a tarda notte a discutere di cosmologia, i progetti in corso e le inaugurazioni da presenziare, sempre malvolentieri. Meglio le cene romantiche con la moglie - la seconda, sposata a 99 anni - o un concerto dell`amico Chico Buarque. Al pronipote che si era offerto per organizzare la festa dei 105, il prossimo 15 dicembre, aveva solo raccomandato: non voglio gente brutta, per il resto fai tu.

Le curve di Niemeyer lunghe un secolo di architettura Le curve di Niemeyer lunghe un secolo di architettura    Le curve di Niemeyer lunghe un secolo di architettura    Le curve di Niemeyer lunghe un secolo di architettura    Le curve di Niemeyer lunghe un secolo di architettura    Le curve di Niemeyer lunghe un secolo di architettura

MAESTRO - “Padre di Brasilia”, la definizione che lo ha accompagnato nel mondo negli ultimi sessant`anni, non è completamente esatta. Oscar Niemeyer è stato l`architetto al quale il governo brasiliano dell`epoca affidò gli edifici più importanti della nuova capitale, inaugurata nel 1960. La pianta della città è dell`urbanista Lucio Costa - che vinse un concorso, prevalendo su progetti ancora più visionari - il vero padre della capitale è il presidente Juscelino Kubitschek, che fece la folle scommessa di tirarla su in quattro anni, il tempo del suo mandato. Alla fine degli anni Cinquanta, Niemeyer era un architetto conosciuto per alcuni lavori modernisti a Belo Horizonte, e per aver partecipato al gruppo riunito attorno a Le Corbusier che aveva progettato il palazzo di vetro dell`Onu a New York (dove prevalsero le sue idee su quelle del maestro francese). Può apparire incredibile, ma poi tutto il lavoro di Brasilia lo eseguì ricevendo appena il modesto stipendio di funzionario dello Stato.

 

Fonte:
Corriere della Sera