Home Quem somos Legislação Estatuto Mensagem do Presidente Contato

São Paulo, 15 Dezembro 2018 - 16:35 PATRONATO ENAS BRASIL    Roma, 15 Dicembre 2018 - 19:35
Aposentadoria/Pensioni
- INPS
- INSS
- Acordo Internacional
Cidadania Italiana
- Orientação
- Traduções
- Trentini/Sammarinesi
Destaques
Notícias
Links Úteis
Informações
- Brasil
- Itália
LA DISOCCUPAZIONE CALA ALL`11,6% SENZA LAVORO IL 37,8% DEI GIOVANI
 
 
 
 

MILANO - Il tasso di disoccupazione cala, ma resta vicino ai massimi storici di gennaio quando era salito fino all`11,7%: a febbraio l`Istat ha rilevato una discesa fino all`11,6% che, però, fa il paio con un aumento di 1,5 punti percentuali rispetto allo stesso periodo del 2012. In discesa ancha il tasso di disoccupazione giovanile (relativo alle persone di età compresa tra i 15 e i 24 anni) che si è attestato al 37,8% a febbraio, in calo dello 0,8 punti percentuali rispetto al mese precedente ma in aumento del 3,9 punti percentuali rispetto al febbraio 2012: in totale sono 647mila i giovani in cerca di lavoro.

Nel complesso gli occupati a febbraio sono 22 milioni 739mila, in aumento dello 0,2% rispetto a gennaio (+48 mila), ma la crescita riguarda la sola componente femminile. Su base annua l`occupazione diminuisce dell`1,0% (-219 mila). Il tasso di occupazione, pari al 56,4%, aumenta di 0,1 punti percentuali nel confronto congiunturale e cala di 0,5 punti rispetto a dodici mesi prima. Il numero di disoccupati, pari a 2 milioni 971mila, diminuisce dello 0,9% rispetto a gennaio (-28 mila). Il calo interessa sia la componente maschile sia quella femminile, ma su base annua la disoccupazione cresce del 15,6% (+401 mila).

Quanto ai giovani tra i 15 e 24 anni le 647mila persone in cerca di lavoro rappresentano il 10,7% della popolazione in questa fascia d`età, mentre il  numero di individui inattivi tra i 15 e i 64 anni diminuisce dello 0,3% rispetto al mese precedente (-36mila unità). Il tasso di inattività si attesta al 36,1%, in calo di 0,1 punti percentuali in termini congiunturali e di 0,6 punti su base annua. Proprio sui giovani una seconda ricerca, quella dell`osservatorio Work in Progress, dimostra quanto sia grave al loro situazione: il 64% dei giovani italiani sarebbe infatti propenso ad andare a vivere  lontano, il 37% ha inviato il suo curriculum all`estero ed è pronto a trasferirsi, e ben il 25% è disposto ad essere sottopagato. Per oltre la metà degli intervistati, il 57,6% per la precisione, la riforma Fornero ha poi peggiorato la situazione.

Nel dettaglio, a febbraio l`occupazione maschile è sostanzialmente stabile in termini congiunturali, mentre diminuisce del 2% su base annua. L`occupazione femminile aumenta dello 0,5% sia rispetto al mese precedente sia nei dodici mesi. Il tasso di occupazione maschile, pari al 65,9%, sale di 0,1 punti percentuali rispetto a gennaio, mentre diminuisce di 1,2 punti su base annua. Quello femminile, pari al 47,1%, cresce di 0,2 punti percentuali in termini congiunturali e di 0,3 punti rispetto a dodici mesi prima.

Rispetto a gennaio la disoccupazione diminuisce dello 0,6% per la componente maschile e dell`1,4% per quella femminile. In termini tendenziali la disoccupazione cresce sia per gli uomini (+19,1%) sia per le donne (+11,7%). Il tasso di disoccupazione maschile, pari al 10,8%, cala di 0,1 punti percentuali rispetto a gennaio, mentre aumenta di 1,7 punti nei dodici mesi; quello femminile, pari al 12,6%, diminuisce di 0,2 punti rispetto al mese precedente e aumenta di 1,1 punti rispetto a febbraio 2012. Il numero di inattivi diminuisce nel confronto congiunturale per effetto del calo sia della componente maschile (-0,1%) sia di quella femminile (-0,3%). Anche su base annua si osserva un calo dell`inattività sia tra gli uomini (-0,7%) sia tra le donne (-2,4%).

Quanto al Vecchio continente, a febbraio resta stabile al livello record del 12% la disoccupazione nell`Eurozona, dove sono 19,071 milioni i senza lavoro. Lo registra Eurostat, che il mese scorso aveva indicato per gennaio il dato dell`11,9%, successivamente rivisto al 12,0%. Nell`insieme della Ue a 27 il tasso di disoccupazione è del 10,9% (pari a 26,338 milioni di persone), in crescita rispetto al 10,8% di gennaio. A febbraio 2012 la disoccupazione nei 17 paesi della moneta unica era al 10,9%.

 

Fonte:
La Repubblica