Home Quem somos Legislação Estatuto Mensagem do Presidente Contato

São Paulo, 14 Dezembro 2018 - 17:33 PATRONATO ENAS BRASIL    Roma, 14 Dicembre 2018 - 20:33
Aposentadoria/Pensioni
- INPS
- INSS
- Acordo Internacional
Cidadania Italiana
- Orientação
- Traduções
- Trentini/Sammarinesi
Destaques
Notícias
Links Úteis
Informações
- Brasil
- Itália
I NUOVI PRESTITI AI PENSIONATI
 
 
 
 

Sono cambiate dal primo giugno le regole per i prestiti ai pensionati da restituire con una trattenuta non superiore ad un quinto della rata mensile. L`Inps ha aggiornato la convenzione-tipo con le banche e le società finanziarie che aderiscono al servizio di "cessione del quinto". Vengono così ritoccate anche le procedure per i finanziamenti richiesti dai pensionati dell`Istituto, compresi quelli delle gestioni ex Inpdap, ex Enpals, ex Ipost. I prestiti personali che sono offerti sul mercato dalle banche e dalle società finanziarie sono spesso soggetti a clausole e a tassi capestro, nonostante le rigide disposizioni contro l`usura. Scatta il reato di usura quando il tasso di interesse, per prestiti fino 5.000 euro, supera il 19.33% e il 18,91% per importi superiori. Tra gli abusi, riguardo alla polizza assicurativa in caso di premorienza del titolare del prestito spesso non viene indicato se si tratta di assicurazione obbligatoria o facoltativa, oppure vengono vincolati nel prestito familiari conviventi o altre persone. L`attuale iniziativa dell`Inps intende favorire i finanziamenti da parte dei pensionati, assicurando la massima qualità del servizio e la possibilità di spuntare le migliori condizioni del mercato, al riparo da abusi e illegalità.
Quota cedibile. Il pensionato può cedere il quinto della sua pensione, calcolato al netto delle ritenute fiscali e previdenziali, anche sopravvenute, fino a non intaccare il trattamento minimo di legge, oggi 495,43 euro. Per i pluripensionati il calcolo si effettua sul complesso dei trattamenti percepiti. Sul prestito si applicano interessi e condizioni, che devono risultare migliorativi di quelli stabiliti nella convenzione Banche-Inps e che fanno riferimento al Taeg, il Tasso effettivo globale stabilito trimestralmente dalla Banca d`Italia. Fino a 5.000 euro e per le età fino a 59 anni l`interesse a carico del pensionato è il 9,12%, da 60 a 69 anni è il 10,72%, da 70 a 79 anni è il 13,32%. Per prestiti di importo superiore, l`analogo interesse sale al 9,33%, al 10,93% e al 13,53%. I nuovi contratti sono soggetti al tasso soglia in vigore nel corso del trimestre in cui viene stipulato il contratto di finanziamento. Tuttavia, prima della stipula con la banca o con la finanziaria il pensionato deve richiedere alla sede dell`Inps la "comunicazione di cedibilità". L`Inps avvia la trattenuta del quinto della pensione entro tre mesi dalla notifica del contratto di cessione del quinto, e per un periodo massimo di dieci anni
Cessione esclusa. Per la loro natura assistenziale, sono esclusi dalla cessione gli assegni sociali, i trattamenti per invalidità civile, l`assegno di accompagnamento ai pensionati di inabilità, gli assegni straordinari di sostegno al reddito, le pensioni a carico degli enti creditizi, gli assegni al nucleo familiare e le pensioni sotto il minimo. Sono invece cedibili tutte le pensioni diverse da queste anche se sono liquidate in via provvisoria.

 

Fonte:
Avvenire