Home Quem somos Legislação Estatuto Mensagem do Presidente Contato

São Paulo, 15 Dezembro 2018 - 19:02 PATRONATO ENAS BRASIL    Roma, 15 Dicembre 2018 - 22:02
Aposentadoria/Pensioni
- INPS
- INSS
- Acordo Internacional
Cidadania Italiana
- Orientação
- Traduções
- Trentini/Sammarinesi
Destaques
Notícias
Links Úteis
Informações
- Brasil
- Itália
RIFORMA PENSIONI: ECCO I REQUISITI PER CHIEDERE LA PENSIONE ANTICIPATA
 
 
 
 

Come analizzato dalla Circolare n.12 contenuta nel Decreto Sviluppo Bis e notificata il 7 ottobre del 2013, in Italia esistono tre formule per chiedere anticipatamente la pensione. Il lavoratore, infatti potrà chiedere il prepensionamento solo sulla base di specifici accordi con il proprio sindacato, o in caso di licenziamento collettivo, o ancora in caso di esubero di dirigenti.

Nel primo caso, previsto dall`articolo 4 della legge 92/2012, ovvero la Riforma del Lavoro, il lavoratore può accordarsi con il sindacato di appartenenza, oppure è lo stesso lavoratore che potrà aderire consensualmente per arrivare ad una cessazione del rapporto del lavoro.

In caso di licenziamento collettivo, al quale il lavoratore non potrà opporsi, invece, l`impresa dovrà dimostrare l`effettiva eccedenza di personale, specificandone le cause e rendendo note, inoltre, le modalità di scelta dei dipendenti secondo "la prossimità al raggiungimento dei requisiti per il pensionamento". Sarà poi compito del lavoratore optare per il prepensionamento, oppure avvalersi della mobilità. In tal caso, il datore di lavoro dovrà corrispondere il contributo di mobilità, e potrà altresì procedere a nuove assunzioni. Lo stesso discorso vale anche per la riduzione del personale dirigente che dovrà firmare l`accordo con il sindacato dei dirigenti.

I requisiti e la procedura del pensionamento anticipato

L`accordo per il prepensionamento potrà essere raggiunto da tutti i datori di lavori che hanno più di 15 dipendenti. Entro 4 anni dalla cessazione del rapporto lavorativo, i lavoratori dovranno raggiungere i requisiti minimi dell`età anagrafica e dell`età contributiva per il prepensionamento. Per quanto riguarda il versamento dei contributi utili per la pensione, verranno presi in considerazione anche quelli maturati all`estero. Per richiedere la pensione anticipata, il dipendente dovrà presentare domanda all`Inps del territorio di competenza, il quale si impegnerà a verificare tutti requisiti immessi nel modulo e poi trasmetterà il tutto alla direzione centrale delle pensioni.

Subito dopo, l`azienda verrà fornita di un codice Pin, per accedere alla procedura automatizzata. Dopo l`accettazione da parte della direzione centrale delle pensioni, l`Inps si impegnerà a comunicare all`impresa l`importo da versare al lavoratore che sarà a cadenza annuale. Il datore di lavoro, poi, presenterà una nuova domanda per ciascun lavoratore, ma in caso di mancanza dei requisiti necessari, l`accordo perderà effetto. La prestazione richiesta, verrà erogata all`istituto previdenziale, anche se verrà finanziata interamente dal datore di lavoro.

 

Fonte:
Blasting News