Home Quem somos Legislação Estatuto Mensagem do Presidente Contato

São Paulo, 10 Dezembro 2018 - 11:20 PATRONATO ENAS BRASIL    Roma, 10 Dicembre 2018 - 14:20
Aposentadoria/Pensioni
- INPS
- INSS
- Acordo Internacional
Cidadania Italiana
- Orientação
- Traduções
- Trentini/Sammarinesi
Destaques
Notícias
Links Úteis
Informações
- Brasil
- Itália
ANCHE IL BRASILE SPIAVA I DIPLOMATICI STRANIERI
 
 
 
 

Il governo brasiliano ha ammesso che i suoi servizi di intelligence hanno controllato i diplomatici e le proprietà di Usa, Russia, Iran e Iraq, durante attivita di spionaggio condotte dieci anni fa a Brasilia. La notizia era stata data dal giornale Folha de Sao Paulo, basandosi su documenti ottenuti dall`agenzia brasiliana Abin.

Secondo le descrizioni, i programmi sarebbero stati di dimensioni molto ridotte rispetto a quelli della National Security Agency Usa (Nsa). Tuttavia, Brasilia ora deve difendersi, dopo che la presidente Dilma Rousseff ha cancellato un viaggio a Washington per protesta contro la sorveglianza Usa.

Il Gabinetto per la sicurezza istituzionale brasiliano, che supervisiona le attività di Abin, ha scritto in una dichiarazione che tutte le operazioni citate dalla Folha "rispettano la legge brasiliana per la protezione degli interessi nazionali".

La nota aggiunge che Abin "sviluppa attività di intelligence per la difesa" del Brasile e per la "sovranità nazionale, in stretta osservanza dei principi costituzionali e delle leggi che garantiscono i diritti individuali".

Il Gabinetto inoltre annuncia di intendere perseguire per vie legali chiunque abbia fatto trapelare le informazioni ai media. Il giornale ha citato almeno dieci operazioni di spionaggio a Brasilia tra il 2003 e 2004, durante il mandato del presidente Luiz Inacio Lula da Silva. Tra gli obiettivi, i diplomatici delle ambasciate Usa, Russia, Iran e Iraq. Erano seguiti e fotografati mentre entravano e uscivano dalle loro ambasciate e dalle abitazioni ufficiali. In particolare, l`Abin era interessato agli ufficiali russi coinvolti in accordi sul commercio di armi.

 

Fonte:
Rai News 24