Home Quem somos Legislação Estatuto Mensagem do Presidente Contato

São Paulo, 18 Dezembro 2018 - 21:30 PATRONATO ENAS BRASIL    Roma, 19 Dicembre 2018 - 00:30
Aposentadoria/Pensioni
- INPS
- INSS
- Acordo Internacional
Cidadania Italiana
- Orientação
- Traduções
- Trentini/Sammarinesi
Destaques
Notícias
Links Úteis
Informações
- Brasil
- Itália
I NONNI ITALIANI LASCIANO IL PAESE, METE PREFERITE BRASILE, CANARIE E MALTA
 
 
 
 

Anche gli anziani si stanno arrendendo all’idea di andare a vivere fuori dall’Italia, in cerca di condizioni di vita migliori dove poter gestire meglio i propri risparmi

Negli ultimi due anni si è assistito a una massiccia emigrazione di massa di giovani di tutta Italia verso destinazioni all’estero: si tratta in maggioranza di studenti o giovani under 30 che, una volta laureati, decidono di trovare la strada del proprio successo in un altro paese d’Europa o del mondo, sdegnati dalle sempre precarie e statiche condizioni di vita del lavoratore medio italiano. Ma se i giovani vanno a cercare fortuna e migliori condizioni di vita prima di iniziare una carriera, oggi un’altra tendenza è già in corso: quella dei pensionati in fuga, cioè coloro che una volta terminati gli anni di contributi e di fatiche, decidono di trasferirsi in un altro Stato dove la qualità di vita è nettamente migliore.

Ad oggi, sono ben 400 mila gli anziani che in Italia non riescono a vivere della pensione percepita mensilmente: si limitano a sopravvivere, a fare mille sacrifici dopo una vita spesa a lavorare. E allora ecco che si profilano alcune nazioni dove sembra si possa vivere più serenamente, senza andare troppo lontano: le Canarie, ad esempio, sono un paese molto economico, ideale per le tasche quasi vuote dei nostri nonni; poi tra le altre mete preferite ci sono anche Malta, la Slovenia e Cipro e il Brasile. In base ai dati di ricerca, negli ultimi 5 anni il fenomeno è addirittura cresciuto del 20%, dando vita a scenari futuri abbastanza desolanti.

anziani estero

 

Il presidente dei geriatri in Italia, Giuseppe Paolisso, ha riportato il caso della Lombardia “dove “negli ultimi 5 anni gli over 65 che si sono trasferiti a vivere all’estero sono passati da 24 mila a 29 mila con un aumento del 20%“.

La situazione in Italia è estremamente statica, niente sembra accennare al cambiamento. Se la situazione peggiorerà, centinaia di altri pensionati saranno costretti a fare le valigie e a trasferirsi in qualche altro luogo più ospitale della nostra “Bella Italia”… che resterà priva del caro nipote emigrato all’estero ma, da oggi in poi, forse anche dei nonni.

 

Fonte:
centrometeoitaliano.it