Home Quem somos Legislação Estatuto Mensagem do Presidente Contato

São Paulo, 17 Dezembro 2018 - 07:58 PATRONATO ENAS BRASIL    Roma, 17 Dicembre 2018 - 10:58
Aposentadoria/Pensioni
- INPS
- INSS
- Acordo Internacional
Cidadania Italiana
- Orientação
- Traduções
- Trentini/Sammarinesi
Destaques
Notícias
Links Úteis
Informações
- Brasil
- Itália
CITTADINANZA ONORARIA IN BRASILE A UNA SUORA MISSIONARIA DELLA PROVINCIA DI VITERBO
 
 
 
 

ISCHIA DI CASTRO – (m) Conferita la cittadinanza onoraria in Brasile a Suor Petra (Rosa) Mareschi (foto), originaria di Ischia di Castro e Missionaria della Consolata a San Paolo da circa 50 anni.

 

Il 28 novembre si è tenuta la Festa per il Premio Cittadino Brasiliano a Suor Petra, che è stata dichiarata cittadina onoraria dalla amministrazione civica della città di Sao Paulo per la lunga e profonda opera di evangelizzazione e di promozione umana da lei promossa ed effettuata nell’ambito religioso e civile a beneficio della cittadinanza della comunità brasiliana, in particolare per le categorie dei Favelados.

 

Rosa Mareschi nasce nel mese di maggio del 1936 ad Ischia di Castro. La sua è una storia di amore, donazione senza limiti, alla sequela di Gesù Cristo e verso la Missione. E’ conosciuta in paese come una ragazza allegra, dinamica, comunicativa e festosa. A scuola e nell’Associazione di Azione Cattolica della parrocchia dirige la gioventù come Presidente, orgatizza e dà vita con le amiche a teatri, iniziative musicali, feste danzanti, studi di formazione che animano la gioventù verso l’impegno e la gioia della testimonianza e per l’annuncio del Vangelo.

 

Nel 1964, a 27 anni, Rosa riesce a lasciare la famiglia nonostante l’opposizione dei suoi genitori contrari alla sua decisione ed entra nell’Istituto delle Suore Missionarie della Consolata. Avvia così la sua formazione nel Postulandato e il 14 novembre inizia il primo anno di Noviziato. Nel 1968 Suor Petra, dopo appena due anni di consacrazione, è inviata in missione in Brasile, in Roraima, dove rinnovai i suoi voti religiosi, poi a Boa-Vista, Brasilia e San Paulo, dove fonda con i suoi collaboratori il centro comunitario Nossa Senhora Aparecida.

 

Oltre a tanti progetti condivisi Suor Petra è riuscita con grande forza a promuovere alcune iniziative comunitarie di rilievo nel campo del cucito, dell’artigianato, della falegnameria, dell’intarsio e ha dato vita a un piccolo negozio comunitario e alla squadra polisportiva inaugurata il 30 settembre del 2012.

 

Fonte:
Tuscia On