Home Quem somos Legislação Estatuto Mensagem do Presidente Contato

São Paulo, 17 Dezembro 2018 - 15:09 PATRONATO ENAS BRASIL    Roma, 17 Dicembre 2018 - 18:09
Aposentadoria/Pensioni
- INPS
- INSS
- Acordo Internacional
Cidadania Italiana
- Orientação
- Traduções
- Trentini/Sammarinesi
Destaques
Notícias
Links Úteis
Informações
- Brasil
- Itália
PENSIONE ANTICIPATA DONNE A 57 ANNI, ECCO L`ULTIMA NOVITÀ 2014
 
 
 
 

Accesso alla pensione anticipata per le donne a 57/58 anni e 35 di anzianità contributiva, quindi ancora prima rispetto agli attuali requisiti. Il tutto è previsto in una recente risoluzione approvata in maniera bipartisan da Camera e Senato. Ecco cosa prevede.

 

Accesso pensione donne: cosa prevede la risoluzione

 

Si continua a parlare di riforma pensioni dopo l`approvazione della legge Fornero, il decreto salva Italia n. 201 del 2011 e l`ultima proposta in questi termini riguarda la pensione donne. In particolare una risoluzione approvata dalle forze politiche di maggioranza, quindi bipartisan, prevede un anticipo per l`accesso alla pensione donne con nuovi requisiti, ossia raggiungendo entro il 31 dicembre 2015 un`anzianità contributiva di almeno 35 anni e un`età anagrafica di 57 anni per la lavoratrici dipendenti e 58 anni per quelle autonome.

 

Accesso pensione donne 57 e 58 anni

 

In sostanza accesso alla pensione donne a 57 anni (per le lavoratrici dipendenti) e 58 per quelle autonome, con 35 anni di contributi versati, senza applicare finestre né incrementi di speranza di vita. Cosa accade dopo l`approvazione bipartisan da parte del Parlamento? Se da una parte il Governo e il ministero del lavoro e delle politiche sociali, guidato da Enrico Giovannini ha dato il suo ok alla proposta, non è stato sulla stessa lunghezza d`onda il ministero dell`economia e delle finanze, guidato da Fabrizio Saccomani che rivela, come sempre, problemi di copertura finanziaria per la proposta. Come andrà a finire? Continuate a seguirci per ulteriori aggiornamenti.

 

Fonte:

Blasting News