L’ambasciata del Brasile in Italia e l’Istituto brasiliano di Turismo - Embratur realizzeranno a Roma, nei giorni 7 e 8 ottobre 2014, un’importante azione congiunta per la promozione delle destinazioni turistiche brasiliane nello scenario post-Mondiali, nonché per discutere alcuni dei principali temi delle relazioni bilaterali tra il Brasile e l’Italia. L’evento “Il Brasile ti Chiama” rappresenterà la maggiore azione promozionale del governo brasiliano in Italia nel 2014 e vedrà la partecipazione di rappresentanti degli Stati di Amazonas, Bahia, Mato Grosso do Sul, Rio de Janeiro, Santa Catarina e Pernambuco oltre che di importanti nomi del settore ricettivo nazionale, delle compagnie aeree Alitalia, AirFrance/KLM, TAP Portugal e Latam Airlines Group, dei principali operatori turistici italiani, di agenti di viaggio, giornalisti, formatori di opinione, autorità governative e pubblico in generale. Saranno, altresì, presenti specialisti nei settori relativi a commercio e investimenti, educazione, tecnologia, gastronomia, musica e letteratura.

L’iniziativa avrà il format di fiera di turismo, realizzata nel patio dello storico Palazzo Pamphili, sede dell’ambasciata del Brasile a Roma, situato in Piazza Navona, uno dei luoghi della città più visitati dai turisti di tutto il mondo.

In parallelo, saranno organizzati seminari su opportunità di investimenti in Brasile, biotecnologia al servizio dello sviluppo, il Brasile come meta di studi, musica, letteratura e cachaça. Si stima la presenza di oltre duemila persone, nel corso dei due giorni di evento. L’obiettivo dell’evento è mostrare il Brasile a 360 gradi. Oltre che a promuovere nuovi affari con l’Italia e incentivare il flusso di turisti tra i due paesi, l’iniziativa servirà per presentare le trasformazioni che il Brasile sta attraversando, la sua rilevanza come porta d’ingresso per l’America Latina, il suo processo di modernizzazione, la vocazione territoriale delle diverse regioni e opportunità concrete per imprenditori italiani interessati nel Paese. L’Italia è l’ottavo maggiore partner commerciale del Brasile e il secondo principale emittente di turisti in Europa verso il paese. Gli storici legami bilaterali si riflettono nella presenza di oltre 30 milioni di discendenti di italiani che continuano a contribuire allo sviluppo di un Brasile sempre più moderno e aperto al mondo.

 

Fonte:|Il Velino.it