Home Quem somos Legislação Estatuto Mensagem do Presidente Contato

São Paulo, 15 Dezembro 2018 - 19:01 PATRONATO ENAS BRASIL    Roma, 15 Dicembre 2018 - 22:01
Aposentadoria/Pensioni
- INPS
- INSS
- Acordo Internacional
Cidadania Italiana
- Orientação
- Traduções
- Trentini/Sammarinesi
Destaques
Notícias
Links Úteis
Informações
- Brasil
- Itália
VENEZUELA, SPARISCE IL SINDACO DI CARACAS: PICCHIATO E PRELEVATO DAGLI UOMINI DI MADURO
 
 
 
 

  • {}
  

Assediato da un`inflazione spaventosa, da una violenza tra le più mortali al mondo, con il calo del prezzo petrolifero che ha prosciugato le casse pubbliche e senza più l`aperta solidarietà di Cuba, il nuovo satrapo del regime bolivariano ha dato ordine ai suoi uomini di mettere a punto un piano per "fronteggiare qualsiasi evento".

Più che studiare una strategia per evitare il collasso finale, Maduro sembra inseguire i fantasmi di un golpe che dominano le sue notti e le sue giornate. Ha bisogno di nemici che non esita a definire rappresentanti della destra e di non deludere le aspettative radicali della sinistra al governo. La scelta di arrestare Antonio Ledezma corrisponde a queste esigenze.

Il sindaco di Caracas è stato l`autore, assieme alla deputata Maria Corina Machado e Leopoldo López, tutti esponenti dell`opposizione, di un manifesto pubblicato l`11 febbraio scorso su una pagina de El Nacional. Proponeva un accordo nazionale di transizione: l`epilogo politico della serie di rivolte che scandirono i primi sei mesi del 2014, quando mezzo Venezuela fu sconvolto da sommosse, scontri, barricate e piccoli attentati organizzati da un`opposizione frammentata su posizioni diverse. Questo è bastato al sindaco di Caracas per essere definito "il vampiro".

Maduro è apparso in tv e ha confermato il suo arresto. "Sarà giudicato dalla magistratura affinché risponda di tutti i delitti commessi contro la pace del paese, la sicurezza, la Costituzione". Poi, rivolgendosi all`opposizione ha avuto parole durissime: "Devono piantarla con il loro sporco gioco: partecipano alle elezioni ma poi cospirano contro chi le vince". Deciso ad andare fino in fondo, ha chiesto al presidente dell`Assemblea nazionale, Diosdado Cabello, e al procuratore generale un pacchetto di proposte legislative contro i gruppi "che fanno politica armata e dopo vengono con faccia da agnellini a partecipare alle elezioni".

Il portavoce della Tavola dell`opposizione venezuelana, Jesús Chúo Torrealba, ha preteso di sapere dove è stato portato il sindaco di Caracas e ha chiesto garanzie nei suoi confronti. Anche il direttore del gabinetto del sindaco, Sergio Contreras, si è detto molto allarmato. "Temiamo per la sua vita e per la sua sicurezza. Non sappiamo cosa gli può capitare. Non solo a lui ma a molti altri sindaci ed esponenti dell`opposizione". La moglie di Ledezma, Mitzy Capriles, ha scritto un tweet sull`account del marito: "Lo hanno picchiato e lo hanno portato via senza alcun provvedimento giudiziario. Ritengo responsabile Maduro della vita di mio marito".

Fonte:
la Repubblica