Home Quem somos Legislação Estatuto Mensagem do Presidente Contato

São Paulo, 7 Abril 2020 - 11:59 PATRONATO ENAS BRASIL    Roma, 7 Aprile 2020 - 14:59
Aposentadoria/Pensioni
- INPS
- INSS
- Acordo Internacional
Cidadania Italiana
- Orientação
- Traduções
- Trentini/Sammarinesi
Destaques
Notícias
Links Úteis
Informações
- Brasil
- Itália
FRANCESCO AZZARIELLO NUOVO AMBASCIATORE D’ITALIA IN BRASILE
 
 
 
 

Francesco Azzarello è il nuovo ambasciatore d’Italia a Brasilia. Lo rende noto la Farnesina a seguito del gradimento del governo interessato. Nato a Palermo nel 1958, Azzarello si è laureato in Economia e Commercio presso l’Università Luiss di Roma nel 1981. Entrato in carriera diplomatica nel marzo 1986, si è occupato inizialmente di Disarmo e Controllo degli Armamenti presso la Direzione Generale per gli Affari Politici. Dal 1988 presta servizio come primo segretario commerciale presso l’Ambasciata d’Italia a Teheran.

Dal 1991 al 1995 è console ad Adelaide, in Australia. Rientrato a Roma, viene nominato Reggente dell’Ufficio per la promozione della lingua e della cultura italiana presso le comunità italiane all’estero della Direzione Generale per l’Emigrazione e gli Affari Sociali. Dal 1997 al 2000 è Vice Capo Missione presso l’Ambasciata d’Italia Tirana. Dal 2000 al 2003 ritorna al Ministero, presso la Direzione Generale per la Cooperazione Economica e Finanziaria Multilaterale, Debito estero e credito all’esportazione, ricoprendo inoltre la carica di Capo della Delegazione italiana al Club di Parigi.

Negli anni successivi presta servizio alla Rappresentanza Permanente d’Italia presso le Nazioni Unite a New York, dove è coordinatore politico durante il biennio italiano quale membro non permanente del Consiglio di Sicurezza (2007-08). Rientra poi in Italia per ricoprire la funzione di capo della Segreteria particolare del Sottosegretario di Stato per Europa, Unione Europea, Corno d’Africa ed Italiani nel mondo, dal 2008 al 2011. Negli anni successivi, presta servizio presso il Servizio per gli Affari Giuridici, del Contenzioso Diplomatico e dei Trattati. Dal 2012 al 2016 è ambasciatore d’Italia nel Regno dei Paesi Bassi e rappresentante permanente dell’Italia presso l’Organizzazione per la Proibizione delle Armi Chimiche (Opac), ricoprendo inoltre la carica di presidente del Consiglio esecutivo dell’Organizzazione dal 2015 al 2016. Dal 25 giugno 2015 è agente del governo nell’arbitrato tra Italia e India per l’incidente dell’Enrica Lexie.

Rientrato al Ministero, viene nominato direttore dell’Autorità nazionale Uama (Unità per le Autorizzazioni dei Materiali di Armamento). Dal 7 gennaio 2020 è ambasciatore d’Italia in Brasile, con accreditamento secondario in Suriname.

 Fonte: Il Denaro.it