Home Quem somos Legislação Estatuto Mensagem do Presidente Contato

São Paulo, 17 Dezembro 2018 - 07:56 PATRONATO ENAS BRASIL    Roma, 17 Dicembre 2018 - 10:56
Aposentadoria/Pensioni
- INPS
- INSS
- Acordo Internacional
Cidadania Italiana
- Orientação
- Traduções
- Trentini/Sammarinesi
Destaques
Notícias
Links Úteis
Informações
- Brasil
- Itália
UN PIENO DI ALGHE. I BIOCARBURANTI DAL BRASILE
 
 
 
 

Il Gruppo petrolchimico JB, ha recentemente siglato una collaborazione con l’austriaca SAT, con l’obiettivo di realizzare il primo impianto di sviluppo e distribuzione di biodiesel ed etanolo.

Secondo il cronoprogramma divulgato, l’impianto di trasformazione sarà operativo entro la fine del 2013 nello stato brasiliano di Pernambuco e, una volta a regime, produrrà 1,2 milioni di litri di biocarburanti all’anno.

La biotecnologia necessaria per coltivare le alghe, sarà fornita dalla SAT, mentre l`anidride carbonica proverrà dai fumi di un impianto di JB già esistente e dedicato alla generazione di etanolo da canna da zucchero “Per ogni litro di etanolo prodotto, un chilogrammo di CO2 è rilasciato nell’atmosfera. Prenderemo queste emissioni e ci alimenteremo il nostro stabilimento”, dichiara un portavoce dell’azienda austriaca.

Ogni ettaro predisposto ad accogliere i bioreattori è in grado di produrre 400 volte la biomassa ottenuta dalle tradizionali colture di prima generazione catturando in più 5000 tonnellate di carbonio prodotte dalle caldaie industriali. A regime ogni ettaro frutterà 1,2 milioni di litri di biodiesel e prodotti biochimici, come omega 3 e omega 6, o 2,2 milioni di litri di etanolo.

Il progetto è attualmente al vaglio dell’Agenzia petrolifera nazionale brasiliana.

FONTE:
NOTE