Home Quem somos Legislação Estatuto Mensagem do Presidente Contato

São Paulo, 14 Dezembro 2018 - 17:33 PATRONATO ENAS BRASIL    Roma, 14 Dicembre 2018 - 20:33
Aposentadoria/Pensioni
- INPS
- INSS
- Acordo Internacional
Cidadania Italiana
- Orientação
- Traduções
- Trentini/Sammarinesi
Destaques
Notícias
Links Úteis
Informações
- Brasil
- Itália
ITALIANI ALL’ESTERO, CTIM E MAIE ARGENTINA: CORDOGLIO PER SCOMPARSA ZUPPETTI
 
 
 
 

Il Comitato Tricolore per gli Italiani nel Mondo esprime il proprio cordoglio per la scomparsa dell’Ambasciatrice d’Italia in Svizzera, Carla Zuppetti. Zuppetti, si ricorda in una nota del CTIM, “amava il mondo dell’emigrazione. Partecipava a tutte le manifestazioni ed ai convegni che trattavano le problematiche della nostra emigrazione, sempre disponibile per aiutare i nostri connazionali all`estero. Questa sua grande professionalità era stata particolarmente apprezzata dall’allora Ministro per gli Italiani nel Mondo Mirko Tremaglia, che le ha sempre manifestato la sua riconoscenza per essere stata profondamente vicina agli Italiani all’estero. La sua scomparsa è una grande perdita per la diplomazia italiana e per tutta la nostra emigrazione”.

“Il Presidente Giacomo Canepa e il Segretario Generale Roberto Menia del Comitato Tricolore per gli Italiani nel Mondo, il Sen. Aldo Di Biagio, l’On. Mario Caruso e tutti gli Italiani residenti all’estero esprimono alla famiglia le condoglianze più sentite per la prematura scomparsa del loro caro congiunto”.

Parole di cordoglio anche dal MAIE Argentina: “Con sorpresa e dolore abbiamo preso l`imprevista e triste notizia della scomparsa dell’Ambasciatore italiano in Svizzera Carla Zuppetti”, scrivono in una nota Marcelo Romanello e Mariano Gazzola, rispettivamente segretario e presidente del Movimento Associativo Italiani all’Estero in Argentina. “Ricorderemo sempre la sua grande competenza delle problematiche della nostre comunità all`estero e la passione con quale svolgeva il suo lavoro. Il MAIE Argentina esprime le più sentite condoglianze ai familiari”.

 

Fonte:
Italia chiama Italia