Home Quem somos Legislação Estatuto Mensagem do Presidente Contato

São Paulo, 10 Dezembro 2018 - 11:19 PATRONATO ENAS BRASIL    Roma, 10 Dicembre 2018 - 14:19
Aposentadoria/Pensioni
- INPS
- INSS
- Acordo Internacional
Cidadania Italiana
- Orientação
- Traduções
- Trentini/Sammarinesi
Destaques
Notícias
Links Úteis
Informações
- Brasil
- Itália
MAXI TRUFFA ALL`INPS SU "ASSEGNI SOCIALI" CONCESSI AGLI ANZIANI MIGRANTI
 
 
 
 

Matelica (Macerata), 10 giugno 2014 - Da tempo, le Fiamme Gialle camerti tenevano sotto osservazione i flussi migratori di persone extracomunitarie di nazionalità albanese, residenti nella circoscrizione.

L’indagine, coordinata dalla Procura di Macerata, ha portato alla luce una “pratica fraudolenta” che ha permesso ad alcuni cittadini extracomunitari di Matelica di percepire indebitamente il c.d. “Assegno Sociale”, relativo a quanto previsto dalla legge per il ricongiungimento del nucleo familiare, spettante ai soggetti extracomunitari residenti da almeno dieci anni nel territorio nazionale e che abbiano raggiunto il sessantacinquesimo anno di età (c.d. legge nr.335/95-riforma Dini).

Però, per beneficiare del contributo, l’extracomunitario dovrebbe avere la residenza stabile in Italia; di contro, in questo caso, dopo aver conseguito l’accredito della prima mensilità della pensione il soggetto beneficiario era tornato in Albania. Le successive mensilità venivano regolarmente incassate dal figlio.
Per tali motivi, due cittadini albanesi sono stati denunciati alla locale Autorità Giudiziaria per “Indebite percezioni di erogazioni ai danni dello Stato” e nel contempo, è stato richiesto il sequestro delle somme indebitamente percepite che ammontano a diverse migliaia di euro.  

Complessivamente, dall’inizio dell’operazione la Guardia di Finanza di Camerino ha denunciato 50 extracomunitari per la percezione indebita dell’assegno sociale con un danno all’INPS quantificato in circa 220.000 Euro.

 

Fonte:
Il Resto del Carlino