Home Quem somos Legislação Estatuto Mensagem do Presidente Contato

São Paulo, 15 Dezembro 2018 - 00:31 PATRONATO ENAS BRASIL    Roma, 15 Dicembre 2018 - 03:31
Aposentadoria/Pensioni
- INPS
- INSS
- Acordo Internacional
Cidadania Italiana
- Orientação
- Traduções
- Trentini/Sammarinesi
Destaques
Notícias
Links Úteis
Informações
- Brasil
- Itália
ITALIANI ALLA SCOPERTA DEL BRASILE MENO NOTO
 
 
 
 

Italiani alla scoperta delle destinazioni brasiliane meno "classiche". Lo evidenzia Embratur nel suo ultimo report sugli arrivi dal Belpaese.


Le statistiche riportano un lieve calo nel numero di visitatori verso le mete must per un viaggio in Brasile, come gli stati di Bahia, del Cearà e soprattutto gli stati di Amazonas e Rio Grande do Norde. Queste ultime, sebbene molto amate dai nostri connazionali, cedono il passo ad alcune novità, comunque affiancate dall’intramontabile fascino delle metropoli di Rio de Janeiro e Sao Paulo, che continuano ad attrarre grandi numeri di turisti internazionali.


Alla ricerca di itinerari insoliti e meno battuti dal turismo di massa o spinti da una maggiore curiosità sulla vasta offerta turistica del Brasile, i visitatori italiani hanno fatto registrare un aumento di presenze in aree meno conosciute tra cui la capitale Brasilia, considerata un vero e proprio gioiello dell’architettura moderna, il Mato Grosso do Sul, che ospita la vasta pianura alluvionale del Pantanal che vanta numerose specie vegetali e animali, e lo stato di Parà con la sua splendida capitale: la città di Belém, che offre numerose attrazioni architettoniche ed è circondata dalla rigogliosa foresta pluviale per gli amanti della natura.


Nel Sud del Brasile crescono le presenze dei turisti italiani nello stato di Santa Catarina, la cui capitale, la cosmopolita Florianopolis, sorge su un’isola che ospita oltre 100 spiagge. Infine, nello stato del Paranà la crescita del turismo è stata trainata dalla presenza delle cascate di Iguazu, spettacolo unico al mondo al confine con l’Argentina.

 

Fonte:
Guida Viaggi