Home Quem somos Legislação Estatuto Mensagem do Presidente Contato

São Paulo, 11 Dezembro 2018 - 02:52 PATRONATO ENAS BRASIL    Roma, 11 Dicembre 2018 - 05:52
Aposentadoria/Pensioni
- INPS
- INSS
- Acordo Internacional
Cidadania Italiana
- Orientação
- Traduções
- Trentini/Sammarinesi
Destaques
Notícias
Links Úteis
Informações
- Brasil
- Itália
LEGGE DI STABILITÀ: PATRONATI RISCHIO CHIUSURA
 
 
 
 

 

Se il testo della legge dovesse essere approvato, per i Patronati, sarà una dura battuta d`arresto. Il fondo attuale ammonta circa a 430 milioni di euro derivanti interamente dal contributo dello 0,226% sui salari dei lavoratori dipendenti. I fondi dei patronati si distribuiscono in base all`attività svolta da ciascuno.

Il primo taglio previsto di 150 milioni di euro e la riduzione dell`aliquota di prelievo dei contributi previdenziali obbligatori porterà quasi sicuramente alla chiusura di diversi istituti che offrono tutela e servizi, ai cittadini, in forma gratuita, da diversi anni. Il sistema dei Patronati che, oggi, conta circa 10mila addetti e 5mila uffici sparsi in Italia e all`estero sarà costretto a chiudere gran parte degli sportelli dopo il taglio previsto e si ipotizza il licenziamento di 7mila lavoratori.

Il ruolo che ricoprono i Patronati è essenziale tanto per i cittadini quanto per lo Stato e le questioni di cui si occupano non possono essere risolte con lo sviluppo di procedure informatiche perchè in Italia, il fenomeno del digital divide e dell`analfabetismo informatico si configurano come realtà ancora troppo presenti.

Se il testo della legge dovesse essere approvato, per i Patronati, sarà una dura battuta d`arresto. Il fondo attuale ammonta circa a 430 milioni di euro derivanti interamente dal contributo dello 0,226% sui salari dei lavoratori dipendenti. I fondi dei patronati si distribuiscono in base all`attività svolta da ciascuno.

Il primo taglio previsto di 150 milioni di euro e la riduzione dell`aliquota di prelievo dei contributi previdenziali obbligatori porterà quasi sicuramente alla chiusura di diversi istituti che offrono tutela e servizi, ai cittadini, in forma gratuita, da diversi anni. Il sistema dei Patronati che, oggi, conta circa 10mila addetti e 5mila uffici sparsi in Italia e all`estero sarà costretto a chiudere gran parte degli sportelli dopo il taglio previsto e si ipotizza il licenziamento di 7mila lavoratori.

Il ruolo che ricoprono i Patronati è essenziale tanto per i cittadini quanto per lo Stato e le questioni di cui si occupano non possono essere risolte con lo sviluppo di procedure informatiche perchè in Italia, il fenomeno del digital divide e dell`analfabetismo informatico si configurano come realtà ancora troppo presenti.

Se il testo della legge dovesse essere approvato, per i Patronati, sarà una dura battuta d`arresto. Il fondo attuale ammonta circa a 430 milioni di euro derivanti interamente dal contributo dello 0,226% sui salari dei lavoratori dipendenti. I fondi dei patronati si distribuiscono in base all`attività svolta da ciascuno.

Il primo taglio previsto di 150 milioni di euro e la riduzione dell`aliquota di prelievo dei contributi previdenziali obbligatori porterà quasi sicuramente alla chiusura di diversi istituti che offrono tutela e servizi, ai cittadini, in forma gratuita, da diversi anni. Il sistema dei Patronati che, oggi, conta circa 10mila addetti e 5mila uffici sparsi in Italia e all`estero sarà costretto a chiudere gran parte degli sportelli dopo il taglio previsto e si ipotizza il licenziamento di 7mila lavoratori.

Il ruolo che ricoprono i Patronati è essenziale tanto per i cittadini quanto per lo Stato e le questioni di cui si occupano non possono essere risolte con lo sviluppo di procedure informatiche perchè in Italia, il fenomeno del digital divide e dell`analfabetismo informatico si configurano come realtà ancora troppo presenti.

 

Fonte:
Vita.it